Hai un buon prodotto da offrire, clienti fidelizzati che parlano bene di te e della tua azienda ma le vendite sono in calo.

Sei sicuro che tutto dipenda solo e soltanto dalla crisi?

Ti sei chiesto perché, in tempi di crisi, certe aziende falliscono, altre continuano a mantenersi a galla ed altre ancora hanno successo?

Per caso, ti stai affidando al passaparola sperando che ‘qualcosa’ succeda?


Il passaparola è morto, è un vecchio sistema che da anni non funziona più, anzi può essere la tua rovina.
Non siamo più negli anni ’90, quando bastava il prodotto di qualità e una buona idea per vendere.

Oggi, la concorrenza commerciale è spietata, la gente è costantemente bombardata da messaggi pubblicitari, la scelta di prodotti e servizi è infinita, senza confini territoriali.
Esiste una regola ferrea nel business attuale valida per tutti: controllo totale del sistema di acquisizione dei clienti (lead generation), altrimenti rischi il fallimento.



La duplice domanda è: hai paura di investire in pubblicità mirata e non hai paura di fallire con il passaparola?

Il passaparola è morto, un vecchio sistema che non funziona più.
Il vecchio passaparola è stato soppiantato dal Business Networking, ovvero la costruzione di una rete di partner che forniscono segnalazioni, referenze che possono generare nuove opportunità di business. Questo sistema può essere utile ma non basta a far decollare un’azienda.


Il business si basa sui numeri e su precise strategie: se ti affidi al passaparola sei ‘matematicamente’ rovinato. E’ una scelta sbagliata che fa correre all’azienda grandi rischi perché non si può controllare. Con il passaparola non puoi decidere tu come attirare potenziali clienti nel tuo business.


Il controllo dei numeri della propria azienda è la caratteristica fondamentale che contraddistingue un’impresa che funziona da una incapace di scalare il business per aumentare le vendite. Avere un canale online ben gestito salva la vita di centinaia di imprese, questo è un dato di fatto che dimostra quanto sia importante una buona strategia di comunicazione.


Decidere di mettersi in gioco su Internet non basta: bisogna utilizzare gli strumenti giusti, suggeriti da un vero esperto di marketing funnel in grado di guidarti verso il successo attraverso la conversione di potenziali clienti.


Hai paura di investire e non hai paura di fallire?

Smontiamo una volta per tutte il mito del passaparola. Non è lo strumento giusto per fare business perché un imprenditore non può affidarsi al caso.

Chi fa business acquisisce clienti in modo prevedibile e costante.

Quanto può durare un’attività che non sfrutta un sistema di acquisizione clienti efficace, prevedibile e calcolato?
Affidarsi al passaparola significa rischiare periodi bui, mancate vendite e incassi, praticamente la fame. Un’azienda ha i suoi costi fissi e costanti da sostenere: soprattutto in tempi di crisi e di bollette alle stelle come quello attuale, nessuno può permettersi di affidarsi al caso.


L’imprenditore che ancora crede nel passaparola ha, in realtà, paura di pubblicizzarsi, di promuovere la sua attività con strumenti di marketing efficaci. E’ pigro, non si rende conto che per far avanzare il proprio brand e far sentire la propria presenza sul mercato deve mettere in moto una campagna pubblicitaria aggressiva.


Oltretutto, l’esperto di marketing e di campagne pubblicitarie online non si limita ad impostare strategie per un certo periodo di tempo dietro compenso. Il suo compito non finisce lì: insegna al libero professionista e all’imprenditore come fare per attirare nuovi clienti ed incrementare le vendite.

Questo apprendimento vale per sempre, rende l’azienda in grado di farcela autonomamente per future pianificazioni. Il professionista del marketing insegna ai propri clienti come scalare il business, come vendere di più e anche come risparmiare.


Il passaparola può essere la tua rovina: non affidarti al caso

Fare impresa significa programmare, pianificare un’attività, non affidarsi al caso. Investendo un certo budget, devi sapere più o meno quanti potenziali clienti potrai attirare nella tua azienda.

L’impresa non può essere oggetto di una scommessa o di un sogno, è qualcosa di razionale, matematico, reale, calcolato, prevedibile.


Il campo di battaglia del marketing è Internet perché la gente è lì che sta, sui social, su Google e YouTube, sempre connessa. Il tuo amico o parente con il passaparola non può di certo presentare il tuo brand in modo esaustivo e professionale, l’esperto di marketing sì.


Ieri, si diceva “la pubblicità è l’anima del commercio”.
Oggi è meglio dire “l’informazione è l’anima della pubblicità per fare business”.

Leave a Reply